Tuffo madreperla

Tuffo madreperla

 

I pianti lunghi milioni di anni, impregnavano le pareti del labirinto, rendendole molli come l’indolenza. Ragnatele d’Arianna catturavano scheletri intorno ad un’insegna luminosa. Il Minotauro salutava con lo zoccolo..

Riverberi di sofferenza proiettavano simboli atavici sulle orbite, mentre fuori pioveva.
Ogni lacrima era distillato di galassia, dal sapore di mar Morto, più dolce del Vin Santo.

Gli ultimi studi, sembrerebbero attribuire ad Icaro un barlume di autocoscienza; quando risucchiato dalle correnti divine, sciolse i capelli al sole e si tuffò nei flutti madreperla di una conchiglia..
Venere stava sbocciando qualche isola più in la…

image.jpeg

No Comments

Post A Comment