Pensiero profondo, che non capisco.

Pensiero profondo, che non capisco.

Il mio modesto dubbio era questo: è forse l’universo Ossessivo-Compulsivo?

Vedevo compulsività e frenesia in ogni angolo, sia negli angoli bui che negli angoli illuminati… Vedevo la piramide crescere con punta senza fine, come frattali caleidoscopici a primavera.

Pensavo << Magari questa compulsività è alimentata da un meccanismo più grande, che non riesco a capire, ma io la vedo!  Negli elettroni, tra i fiori sulle api, nelle formiche, nei mammiferi prima del letargo, negli animali in amore, sulle montagne, nella tettonica delle placche, nelle correnti degli uragani, nella rivoluzione dei pianeti, nel pulsare delle stelle, nel navigare delle galassie, nel buio delle orbite.. >>

La vedevo persino nei miei comportamenti e in tutti gli affari umani, stupendomi.

L’Homo Sapiens Sapiens apice dell’evoluzione!!..

Ma stasera, qui, mi sorge un dubbio nuovo..

E se non fossimo l’apice della corrente evolutiva?..

Mi viene in mente questo: .. L’universo è compulsivo negli occhi di chi lo guarda..

Quindi chiunque abbia avuto il coraggio di chiudere gli occhi davanti all’universo, chiunque abbia abbassato la guardia davanti all’infinito..

.. Se esiste qualcuno di tale valore, è sicuramente trasceso, sparito, salito, esploso.. è diventato l’universo mi viene da dire.. Ha fermato la mano, ha placato la sua sete compulsiva, si è guardato allo specchio, ha appagato la fame dell’universo, ha nutrito l’universo, lo ha portato fuori a cena, lo ha corteggiato e l’universo si è innamorato di lui.. La fortuna ora lo assiste.. è stato baciato dalla fortuna, appunto..

Non ha più bisogno di combattere, di apparire, per questo scompare..

Ha un senso questo ?

No Comments

Post A Comment